Mostra collettiva a Natale 2021 in centro a Parma



Nel cuore del centro storico di Parma, nell' ultimo mese di "Parma capitale italiana della cultura 2020+2021" a due passi dal duomo e battistero, facciamoci un regalo per gli occhi andando a visitare la mostra collettiva di 


Giuliano Zoppi , Enrico Benassi e Gianni Gallo

Presenta la mostra la Dott.ssa Manuela Bartolotti
Chaos Art gallery - Vicolo al Leon d' oro 8 - Parma
Dal 18 Dicembre 2021 al 9 Gennaio 2021 Aperta da Martedì a Sabato ore 10-12,30/16-19, Domenica 16-19, chiusa il Lunedì. Ingresso libero.

Info: 0521/1473924 - info.chaosartgallery@gmail.com


Giuliano Zoppi finalista al concorso di pittura "Alfredo Gianolio"

In Ottobre 2021 al centro culturale "Medardo rosso" di Montecavolo - Quattro Castella in provincia di Reggio Emilia avrà luogo un concorso dedicato ad Alfredo Gianolio. Il tema del concorso è “Questo nostro mondo fragile”

L’obiettivo del concorso è quello di promuovere l’arte e gli artisti, dando all’arte uno spazio di visibilità e di voce rispetto ad una lettura convenzionale, impersonale e standardizzata dei nostri tempi. Accanto al concorso vivranno eventi culturali collaterali.  Il centro d’Arte “Medardo Rosso” in collaborazione con la Giuria Artistica formata da Cristina Boccella, docente di letteratura, autrice di monografie e testi critici (RE),  Tiberio Cattelani, collezionista d’arte (MO), Odette D’Albo, storica dell’arte (RE), Tullio Masoni, scrittore e critico cinematografico (RE), Aurora Marzi, critica d’arte (RE), Silvana Peira, gallerista della Galleria d’Arte Il Fondaco, Bra (CN) e Giovanna Vezzosi, gallerista (RE), indice un concorso di pittura intitolato alla figura di Alfredo Gianolio. La motivazione è stata facile, non solo per ricordare la sua immensa maturità intellettuale che lo ha contraddistinto in tutti gli ambienti artistici, la sua figura di intellettuale, la sua forza di porsi di fronte all’arte con immenso piacere ed ironia, ha segnato una delle pagine più belle della letteratura italiana con il suo libro “Vite Sbobinate e altre vite”, raccontando l’arte attraverso le storie interiori, dolorose, sanguinanti di artisti autodidatti e artisti già affermati ed importanti del mondo naïf. Al termine del libro tutti i personaggi intervistati sono emersi dal buio dell’esistenza, hanno sconfitto la disperazione e la sofferenza, e sono risorti, attraverso l’arte. Ricordare e raccontare di Alfredo Gianolio è ancora un piacere per il centro d’Arte “Medardo Rosso”, con i suoi ormai 7 anni di mostre, rassegne e incontri; ricordando che è stato tra i fondatori, e quando qualcuno gli faceva qualche complimento, si scherniva, quasi a non voler credere che si rivolgevano a lui. Il premio di pittura “Alfredo Gianolio” è gestito in tutte le sue parti dal Centro di Poesia Cultura e Arte e dal Centro d’Arte “Medardo Rosso” in ricordo dell’amico avvocato, scrittore e critico d’arte scomparso. 

Il comitato promotore del concorso di pittura ”Alfredo Gianolio” dal titolo “Questo nostro mondo fragile” del Centro d’Arte Medardo Rosso, dopo aver preso visione della votazione dei sette giudici, comunica che i dipinti di Giuliano Zoppi sono tra le opere finaliste.


Mostra commemorativa del pittore NAïF
Giuliano Zoppi - ArtEterna

Quale miglior modo di rendere omaggio al maestro Zoppi? Partecipare a questo evento, sarà vivere in poche ore un concentrato di emozioni artistiche, non solo pittoriche.....

Sabato 25 Settembre 2021 apertura vernissage alle ore 16:00 e chiusura evento alle 19:00 siete quindi invitati alla sua personale mostra in un contesto affascinante e ricco di storia, una villa del 1700 circondata da un meraviglioso giardino e da un lago circolare.

Vi aspettiamo a Villa d' Este in Via della Repubblica 64 (accesso da Viale Isonzo) - Rivalta - Reggio Emilia. Ingresso libero.

Per il contenimento da COVID-19 gli ingressi saranno contingentati, è richiesta la prenotazione con almeno 48 ore di anticipo indicando nel modulo di contatto NOME, COGNOME, TELEFONO, EMAIL cliccando al seguente link: https://forms.gle/yyxi8MveZNJjrdms6 


.....e sono 40! A Varenna - Lecco

51^ EDIZIONE DEL PREMIO INTERNAZIONALEDI ARTE NAÏF “PIERANTONIO CAVALLI” VARENNA

Anche questo' anno, per il 40mo anno consecutivo il Maestro d' arte naif non poteva mancare, infatti esporrà tre suoi dipinti nell' incantevole cornice del lago di Lecco.....e dopo la mostra, perché non farsi un bel giro per visitare il luogo?


“Quel ramo del Lago di Como che volge a mezzogiorno, tra due catene non interrotte di monti”, così iniziano I Promessi Sposi. Il ramo di Lecco e, più in generale, tutta la sponda orientale del Lago di Como è da sempre meno conosciuta della cugina a occidente, ma non per questo non altrettanto ricca di luoghi da scoprire. Borghi, paesaggi, trekking e itinerari manzoniani: il Lago di Lecco offre esperienze inaspettate a portata di mano.
Date un' occhiata qui: https://partodamilano.com/lago-di-lecco-cosa-vedere/

4è Salon international d'art naïf en Baie de Somme

Proseguono i preparativi per il 4° Salone Internazionale d' Arte Naif a Baia de Somme in Francia che si terrà dal 13 al 18 Agosto 2021 le prime tele iniziano ad arrivare, scrivono gli organizzatori Robert Cessac e Rosana de Paula-Cessac “E’ un onore esporre le tele del Maestro Giuliano Zoppi che avrà un omaggio speciale in questa occasione, grazie alla gentilezza di Andrea Zoppi”.
Eccone alcune in anteprima che sono un incanto...Potete già scoprire le altre a “La Casa Blu nella Baia” naturalmente tutto avverrà nel rispetto delle disposizioni sanitarie.

Les préparatifs du 4è Salon international d'art naïf en baie de somme du mois d'août se poursuivent et les premières toiles arrivent en commençant, "à tout seigneur tout honneur", par les toiles de Giuliano Zoppi qui aura un hommage spécial à cette occasion grâce à la gentillesse d' Andrea Zoppi. En voici quelques -unes qui sont toujours un enchantement... Vous pouvez déjà découvrir les autres à La Maison Bleue en Baie, naturellement tout ne respectant les consignes sanitaires.

Info:
https://www.facebook.com/Maison-Bleue-En-Baie-683085555188478/
https://www.baie-de-somme.fr

  • Il teatro delle Scimmie
  • Le Musicen de Montmartre
  • L'Homme Cirque
  • Spazzacamini

Visita a casa di "Toni"

Qualche giorno fa, nel caldo Giugno 2021 sono andato a trovare Il signor Giuseppe Caleffi e la signora Gilda alla casa museo Antonio Ligabue di Gualtieri. Da perfetti sconosciuti, da subito sembrava di essere da vecchi amici, il clima informale che si respirava ti metteva subito a tuo agio. Così dopo le presentazioni, Giuseppe ci ha raccontato la storia di "Toni" vista dalla sua famiglia che ha vissuto a stretto contatto con lui, che l'ha accudito nella fase finale, raccontandoci alcune "chicche" che non troveremo nel libro "Il genio infelice" di Carlo Vulpio e nemmeno nel film di Giorgio Diritti con Elio Germano "Volevo nascondermi".....film che, anche grazie alle loro testimonianze trasmesse agli attori è diventato un capolavoro trionfante al festival di Berlino con un Orso d' argento e al David di Donatello.

Dopo la spiegazione all' aperto, all' interno abbiamo potuto vedere alcuni dipinti e cimeli di "Toni", è stata una giornata ricca di emozioni e di scambi, raccontando a fine evento anche a Giuseppe qualcosa su mio padre Giuliano Zoppi. Mi sono promesso di tornare a fargli visita, magari in una giornata meno frequentata dai tanti visitatori per gustarmi ancora di più l' interno della casa museo e farmi un' altra bella chiacchierata con lui.

Alle prossime mostre di mio padre Giuseppe sei il benvenuto!
Grazie ancora!
Andrea Zoppi

(In foto il signor Giuseppe Caleffi ed un tributo di mio padre al pittore Antonio Ligabue intitolato "Dedicato a Toni" cm 45x55 eseguito con tecnica Olio su masonite)

Info su:
Museo Antonio Ligabue
Orari: 9.30 - 12.30 15.30 - 18.30
Giorno di chiusura: Martedì
Indirizzo: Via Giardino, 27 42044 Gualtieri
Telefono:+39 333-6546098
E-mail: info@museoligabue.it





Exposition "Biennale d'Art naïf et singulier - 4e édition" - Du 11 septembre au 25 octobre 2020


Giuliano Zoppi in mostra al castello di Waroux in Belgio

Una delle caratteristiche dell'arte naif, risiede nel suo stile figurativo che non "rispetta i codici accademici". L'arte naif (ingenuo) sfoggia colori brillanti e le prospettive sono consapevolmente aggirate, un po 'come nei disegni dei bambini. Il gruppo ingenuo comprende due diversi movimenti, l'ingenuo e il moderno primitivo. L'ingenuo è necessariamente autodidatta, il moderno primitivo comprende artisti che hanno frequentato una scuola o corsi d'arte e che hanno fatto dell'ingenuo uno stile. Per quanto riguarda l'arte singolare, è collegata a un vasto movimento artistico post-brut che a volte viene indicato come arte marginale. I singolari sostengono una certa spontaneità di fronte all'intellettualismo degli artisti affermati.
Questa mostra è aperta a tutti, dall'11 settembre al 25 ottobre gli organizzatori vi augurano una piacevole visita, un ottimo viaggio nella terra degli artisti ingenui e dei singolari.
Tradotto da: http://www.ans-commune.be/loisirs/tourisme/chateau-de-waroux/expositions/eposition-biennale-dart-naif-et-singulier-4e-edition-du-11-septembre-au-25-octobre-2020

Dipinti:
La Nave Volante 4 -50x61 - Olio su Tela
Petit Cirque au Chateau de Waroux 50x61 - Olio su tela
 

Varenna…dove ti porta il cuore
Dal 22 agosto al 13 Settembre 2020

Dal 22 agosto al 13 Settembre ha avuto luogo a Varenna la 50° edizione del "Premio Internazionale Pierantonio Cavalli" per pittori naif.  La mostra, per celebrare il "mezzo secolo" dalla sua prima rappresentazione, ha come titolo "Varenna…dove ti porta il cuore". L’inaugurazione si è tenuta presso il giardino di Villa Cipressi con la presenza di tutto il Comitato Organizzatore presieduto dalla moglie di Pierantonio Cavalli, Teresina Petazzi, del Sindaco di Varenna Mauro Manzoni e dal Presidente della Pro Varenna Fulvio Manzoni. Questi ultimi, con i loro interventi, hanno ricordato l’importanza del Premio per l’immagine del paese nel mondo dell’arte Naif e non solo, ribadendo il concetto di impegno culturale, sociale e artistico della comunità. Ad aprire la mostra Norma Cavalli, figlia di Pierantonio a cui è intitolato il premio.
Molti i pittori premiati, tra cui un riconoscimento a Giuliano Zoppi in quanto il più fedele pittore ad esporre per ben 38 anni consecutivi.
Maggiori info: https://www.leccoonline.com/articolo.php?idd=54735&origine=1&t=Varenna%3A+aperta+la+mostra+p...

Il murale dal..........TOSCO!

Un ricordo di Cinzia Viaroli che insieme a Guglielmo Dall'Asta, Giuliano Zoppi, Andrea Marazzi, Fabrizio Ferrari, e tanti altri hanno creato un angolo unico nella citta' di Parma circa 25 anni fa, a metà anni '90.....allora non c' erano tutti i telefonini e la tecnologia di oggi, non facevano corsi on line, le lettere si scrivevano ancora a mano e si dipingevano le buste. Cinzia ricorda che ci si aggregava ognuno col suo stile diverso e attraverso l' esempio, ogni persona insegnava qualcosa di suo all' altro vicino a lui, quella era la vera scuola, il contatto vero e autentico, non esistevano gare, nessuna competizione, se qualcuno aveva "un pezzo di pane" veniva diviso tra tutti. Esisteva la voglia di stare insieme, ci si divertiva, ci si aiutava, se oggi Cinzia è diventata la persona e l' artista che è, lo deve a loro ed a tutti quelli che non ha menzionato qui. (quando finirà questa pandemia mondiale in atto nel momento in cui scrivo, torneremo a stare insieme e ad abbracciarci più forte di prima!, Andrea Zoppi)